Allerta meteo per rischio idrogeologico (Arancione - criticità moderata), idraulico, temporali forti e vento forte (Giallo - criticità ordinaria)

Pubblicato il 24 settembre 2020 • Protezione Civile

Nel corso delle prossime ore la discesa dal Nord Atlantico di una profonda saccatura, con associata aria fredda in quota, interesserà gran parte dell'Europa, apportando tra oggi 24/09 e domani 25/09 condizioni marcatamente perturbate.

Oggi 24/09 le precipitazioni tenderanno a divenire diffuse tra il pomeriggio e la sera, risultando anche a carattere di rovescio e temporale. Verso la serata il flusso dai quadranti meridionali ad esse associato tenderà a divenire insistente e organizzato, dapprima sui settori occidentali (in particolare Nordovest), per spostarsi rapidamente tra la notte e la mattina di domani 25/09 in maniera diffusa ai restanti settori della regione. Fino al primo pomeriggio di domani 25/09 precipitazioni da sparse a diffuse, in parte intense e insistenti, specie su fascia alpina e prealpina.

Tra le ore 18 di oggi 24/09 e le ore 18 di domani 25/09 sono attese cumulate di pioggia più significative sui settori alpini e prealpini, mediamente tra i 30-70 mm/24h (accumuli più elevati attorno a 80 mm/24h su Nordovest, e localmente su settori prealpini centro-orientali); accumuli inferiori tra i 5-50 mm/24h sui restanti settori.

Nella serata di domani 25/09 tendenza all'attenuazione e all'esaurimento delle precipitazioni anche sui settori orientali.

Nel corso della giornata di domani 25/09, in particolare nel pomeriggio, la ventilazione ruoterà da Ovest-Nordovest e risulterà in ulteriore rinforzo a tutte le quote: in pianura venti da moderati fino a tratti forti (velocità medie orarie tra 15-45 km/h con raffiche possibili fino a 70-90 km/h), in montagna tra 700 e 1500 metri circa venti da moderati a forti o molto forti (velocità medie orarie tra 20-70 km/h). I venti assumeranno anche carattere di Foehn.

Nel corso di domani 25/09 si avrà inoltre un brusco abbassamento dello zero termico, dai 3200 metri fino ai 1800 metri: pertanto il limite neve si porterà attorno ai 1500 metri circa, con accumuli al suolo al più attorno a 1 cm tra i 1200 e 1500 metri circa.

Sabato 26/09 condizioni gradualmente più stabili, con ventilazione ancora moderata o forte da Nord-Nordovest.

ALLERTA di PROTEZIONE CIVILE n° 2020.110 del 24/09/2020
Allegato formato pdf
Scarica