Con la zona arancione torna il terzo canestro al parco dell'Acqua

Pubblicato il 26 gennaio 2021 • Sport

Fare canestro è una delle attività preferite dalla gioventù cormanese, forse anche per la presenza sul nostro territorio di tre diverse associazioni sportive (Basket Brusuglio, San Luigi e Linea Verde) che si dedicano a far amare questa splendida disciplina. I campetti presenti nei parchi raramente sono vuoti, almeno nei periodi in cui la normativa anticontagio permette di praticare attività sportiva all'aperto, ma atti di vandalismo ed uso scorretto li rendono spesso solo parzialmente utilizzabili.

L'ultima "vittima" del poco rispetto verso la "res publica", e del diritto di divertirsi liberamente con lo sport, è stato l'impianto installato nel parco dell'acqua grazie al progetto presentato dai Comitati Genitori alla prima edizione del bilancio partecipato.

Siamo lieti di comunicare che è stata completata la riparazione e, vista anche la fine della zona rossa con i relativi divieti, i campi da basket nei parchi sono tutti nuovamente utilizzabili (naturalmente per il gioco senza contatto, il cosidetto "allenamento individuale" anche se praticato contemporaneamente da più giocatori che siano costantemente ad almeno 2 metri di distanza uno dall'altro). E’ stata acquistata una buona "scorta" di canestri -tutti rinforzati e zincati, in modo da opporre una maggiore resistenza all'uso improprio - così da poter operare riparazioni in tempi brevi nel caso di future necessità.

Si coglie l’occasione per lanciare l’ennesimo appello: cercare di infilare una palla nel canestro è molto più divertente che appendersi ad esso con tutto il corpo! Proviamo a giocare tutti in maniera positiva e … lunga vita a i canestri!