DISPOSIZIONI IN VIGORE DAL 4 MAGGIO AL 17 MAGGIO: Sintesi tra Dpcm del 26 aprile, Ordinanza n . 539 Regione Lombardia e disposizioni del Sindaco Magistro

Pubblicato il 4 maggio 2020 • Salute

SPOSTAMENTI

Consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.Si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro e vengano utilizzate protezioni delle vie respiratorie; in ogni caso, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una Regione diversa rispetto a quella in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

È consentito nell’ambito del territorio regionale lo spostamento verso e dalla seconda casa o presso camper, roulotte, imbarcazioni, velivoli, veicoli d'epoca o 5 da competizione, in proprietà o sulla base di altro diritto legittimante sul bene, ai fini dello svolgimento di attività di manutenzione necessarie per la tutela delle condizioni di sicurezza e conservazione del bene, fatta salva la possibilità di lavori per mezzo di operatori professionali.

MASCHERINE

In Lombardia è sempre obbligatorio indossare la mascherina o un qualsiasi altro indumento a protezione di naso e bocca, quando ci si trova al di fuori della propria abitazione. Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti.Che tipo di mascherine possono essere utilizzate: mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso o indumenti utili a coprire naso e bocca .

STATO FEBBRILE

Divieto di uscire dal proprio domicilio per i soggetti i soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) devono rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante; è fatto divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus.

UTILIZZO SPAZI APERTI

Divieto di assembramento in luoghi pubblici e privati e di stazionamento nelle aree private ad uso pubblico, ivi compresi gli spazi condominiali.

Chiusi i parchi cintati (parco villa Gioiosa, Parchetto di Brusuglio).

Negli altri parchi è vietato l’uso delle aree gioco, che sono recintate ed è obbligatoria la distanza di sicurezza di almeno un metro.

ATTIVITA’ MOTORIA

Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.

MANIFESTAZIONI

Sono sospese tutte le manifestazioni, anche feste private in abitazioni private.

Restano chiusi i centri di aggregazione, Centri Anziani, Biblioteche Comunali e il Bì.

LUOGHI DI CULTO

L’apertura delle chiese è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.

Sono sospesi i matrimoni, sia in forma civile che religiosa.

FUNERALI E CIMITERI

Sono consentite le cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione di congiunti e, comunque, fino a un massimo di quindici persone, con funzione da svolgersi preferibilmente all’aperto, indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Sono chiusi i cimiteri.

ANIMALI DA COMPAGNIA

All’interno delle aree cani è consentito l’ingresso con il limite di 3 persone per volta e per un massimo di 10 minuti pro capite e a condizione che il detentore sia in grado di dimostrare, nel caso di controllo, la proprietà dell’animale o sia in possesso di autocertificazione riportante giustificato motivo della conduzione;

E’ consentita l’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali di compagnia, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunque in totale sicurezza nella modalità “consegna animale – toelettatura - ritiro animale”, utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale.

ATTIVITA’ SPORTIVE

Sono chiusi tutti gli Impianti Sportivi, compresa la piscina.

Sono ammesse le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti – esclusivamente per le discipline sportive individuali riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali .

Pesca sportiva ed amatoriale: E’ consentita la pratica della pesca sportiva ed amatoriale esercitata individualmente nel rispetto della misura del distanziamento interpersonale, con possibilità di spostamento in ambito regionale.

 Addestramento di cani e cavalli : È consentita l’attività di allenamento e di addestramento di cani e cavalli in zone ed aree specificamente attrezzate, in forma individuale da parte dei proprietari degli animali assicurando il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro. 

ACCOMPAGNAMENTO

E’ fatto divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso (DEA/PS), salve specifiche diverse indicazioni del personale sanitario preposto

RESIDENZE SOCIO-ASSISTENZIALI

L’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza, residenze sanitarie assistite (RSA), hospice, strutture riabilitative e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione

MERCATI

Sono riaperti i mercati di Piazza Berlinguer e di Via Europa esclusivamente per i banchi alimentari e con le prescrizioni di sicurezza previste da Regione Lombardia.

SERVIZI ALLA PERSONA

Sono sospese le attività inerenti servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti)

ad eccezione di:

Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia

Attività delle lavanderie industriali

Altre lavanderie, tintorie

Servizi di pompe funebri e attività connesse

ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE, BAR, PASTICCERIE, GELATERIE

E’ consentita la ristorazione con asporto fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali . E’ severamente vietato consumare bevande e prodotti da asporto nelle immediate vicinanze del bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie.

Si raccomanda ai clienti di effettuare l’ordinazione on-line o telefonicamente, in modo da garantire che il ritiro dei prodotti ordinati avvenga per appuntamenti dilazionati nel tempo, in modo tale da evitare assembramenti all’esterno dei locali.

L’accesso ai locali, al fine di limitare al massimo la concentrazione di persone, è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori di anni 14 o disabili.

I clienti che entrano nei locali, nelle modalità indicate dall’esercente, che deve garantire il rispetto delle norme vigenti, vi permangono il tempo strettamente necessario al pagamento ed al ritiro della merce.

Non è consentito ai clienti l’utilizzo dei bagni.

Coloro che si trovano in attesa o all’interno dei locali dovranno osservare il distanziamento interpersonale di almeno un metro ed il divieto di assembramento.

I clienti che accedono ai locali devono indossare, oltre ai dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche i guanti “usa e getta” forniti dall’operatore economico.

E’ fatto divieto consumare i prodotti sia all’interno che all’esterno dei locali, nonché sostare nelle immediate vicinanze degli stessi.

ORTI CONDIVISI

Divieto di entrata e di frequentazione degli spazi degli Orti Condivisi.

Per provvedere all’innaffiamento di tutti gli appezzamenti,compatibilmente con le condizioni metereologiche, sono stati individuati ed incaricati n. 5 volontari

CASE DELL’ACQUA

È possibile accedere alle case dell’acqua poste in via Molinazzo e in Piazza Berlinguer, mantenendo la distanza di almeno 1 metro dalle altre persone mentre si attende il proprio turno e non toccando con le mani gli erogatori

UFFICI COMUNALI

Gli uffici comunali hanno attivato, per disposizioni di legge, il telelavoro e sono tutti operativi e contattabili dalle 8.45 alle 12.30 dal lunedì al venerdì.

Sono in servizio in sede unicamente gli uffici indispensabili.

MISURE PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI

Rilevazione, mediante idonee strumentazioni, a cura dei gestori degli ipermercati, supermercati, discount di alimentari e farmacie, della temperatura corporea dei clienti, oltre che del personale, prima del loro accesso. Mantenimento in tutte le attività e le loro fasi del distanziamento interpersonale;

garanzia di pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno due volte giorno ed in funzione dell’orario di apertura;

uso dei guanti “usa e getta” nell’ attività di acquisto, particolarmente per l’acquisto di alimenti e bevande

COMMERCIO AL DETTAGLIO

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nel successivo sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività. L’accesso è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani;

Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro

attivita’di vendita di prima necessità

Ipermercati

Supermercati

Discount di alimentari

Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari

Commercio al dettaglio di prodotti surgelati

Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le

telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici

Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici

ateco: 47.2)

Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati

Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi

specializzati (codice ateco: 47.4)

Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico

Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari

Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione

Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici

Farmacie

Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica

Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati

Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale

Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici

Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia

Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento

Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini

Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet

Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione

Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono

Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria

Commercio al dettaglio di libri

Commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati

Commercio al dettaglio di fiori, piante, semi e fertilizzanti

Misure per le attività produttive e commerciali sospese

Salvo quanto già previsto dal comma 8 dell’art. 2 del DPCM del 26 aprile 2020, è 8 consentito l’accesso ai locali di qualsiasi attività sospesa per lo svolgimento di lavori di vigilanza, manutenzione, pulizia e sanificazione nonché la ricezione in magazzino di beni e forniture. 

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/04/27/20A02352/sg

https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/

autodichiarazione
Allegato formato pdf
Scarica