FASE 2 DAL 18 MAGGIO: SIAMO IN ATTESA DI INDICAZIONI SU PROTOCOLLO STATO-REGIONI

Pubblicato il 17 maggio 2020 • Salute

Il nostro consueto comunicato con la sintesi delle disposizioni per la gestione della Fase 2, operativa dal 18 maggio, sta tardando ad arrivare perché siamo ancora in attesa di ricevere disposizioni ufficiali per declinare le modalità di apertura delle attività commerciali del nostro territorio e di tutte le altre attività previste dal decreto legge 33/20.
Purtroppo, come evidenziato dai media, ancora stanotte vi erano divergenze tra Governo e Regioni e questi ritardi ci impediscono di uscire con indicazioni precise e di rispondere alle numerose richieste di chiarimenti da parte di molti esercenti.
Nell’attesa, siamo al lavoro anche questa domenica e, nel primo pomeriggio, ci sarà un incontro tra i Dirigenti del Comune e la Giunta proprio per preparare un documento con gli aspetti operativi da seguire.
Al momento possiamo confermarvi che da domani possono riaprire: ristoranti, bar, parrucchieri, estetiste, negozi e altre attività commerciali. Riprenderanno anche le funzioni religiose.
Su tutto il territorio regionale permane l’obbligo di portare la mascherina (o altri indumenti utili a coprire le vie respiratorie anche all’aperto).
Ci si avvia verso una nuova normalità. Siamo certi che anche a Cormano per la tutela della salute di tutti, sapremo agire responsabilmente e nel rispetto delle regole e buon senso.
Seguite i canali istituzionali dove, nel corso della giornata, saranno pubblicati tutti gli aggiornamenti.

https://anci.lombardia.it/documenti/9966-Decreto_Legge_33_16_maggio_2020.pdf