Regione Lombardia

Inversione del senso di marcia sulla via Torino per una maggiore sicurezza e una viabilità più scorrevole

Pubblicato il 1 giugno 2018 • Viabilità

Per ovviare alle evidenti criticità di una viabilità caotica e pericolosa sul tratto di strada che da via Torino si immette in via dei Giovi, l’Amministrazione di Cormano interverrà a breve invertendo l’attuale senso di marcia della strada. A seguito delle modifiche dovute ai lavori per la realizzazione della quarta corsia dinamica dell’autostrada Milano-Venezia la sede stradale di via Torino si è ulteriormente ristretta, in particolare nel punto in cui si intersecano le due strade.

La larghezza attuale della carreggiata di via Torino all’incrocio con via dei Giovi, non consente la circolazione in sicurezza in doppio senso, tenuto conto (come prescritto dal Codice della Strada) dei volumi e della tipologia di traffico coinvolto, dei limiti oggettivi alla visibilità, nonché – ultimo ma non meno importante – considerato che l’incrocio è attraversato anche da una linea tranviaria, la Milano Limbiate. L’insieme di circostanze è dunque tale da sconsigliare il doppio senso.

La soluzione attualmente in vigore, a senso unico da via Cavour di Novate a via Torino di Cormano, crea non poche criticità: traffico caotico all’immissione sulla via dei Giovi, scarsa visibilità nell’intersezione con la Metrotranvia Milano-Limbiate, pericolosità nella svolta a sinistra verso il Centro Commerciale.

L’inversione di senso unico proposta dall’Amministrazione di Cormano, da via Torino (Cormano) a via Cavour (Novate), comporta invece miglioramenti nella circolazione come:

·         una maggiore, oggettiva sicurezza dell’incrocio;

·      una maggiore sicurezza per la Metrotranvia Milano-Limbiate dovuta ad una migliore visibilità nel percorso sia per il personale viaggiante della metrotranvia che per gli automobilisti che impegnano l’incrocio;

·         la possibilità per i residenti della zona di avere un accesso diretto da Cormano verso le proprie abitazioni.

 

Inoltre, la carreggiata doppia di via dei Giovi che in quel punto è larga 13 metri consentirebbe una maggiore scorrevolezza del traffico sia per chi debba svoltare da via dei Giovi in via Torino, sia per chi debba proseguire verso la MM3 sulla via dei Giovi.

La soluzione proposta da Cormano è una decisione temporanea che permetterà di mettere in sicurezza uno snodo stradale con alta densità di traffico, a cui seguirà un intervento sulla viabilità definitivo all’interno del progetto della riqualificazione della metrotranvia Milano-Limbiate in corso di valutazione da tempo con il Comune di Milano, ATM, MM e i Comuni della tratta con un impegno economico complessivo di oltre 100milioni di euro.

Prima di arrivare a questa soluzione si sono succeduti molteplici incontri con tutti i soggetti interessati sin dall’ autunno scorso, sono state valutate altre possibilità che, sempre per ragioni di tutela della sicurezza di tutti, non sono state considerate percorribili.

Ora si tratta però di trarre delle conclusioni. La priorità da parte dell’Amministrazione cormanese è certamente quella di mettere in sicurezza la viabilità, salvaguardando le giuste esigenze dei residenti di Cormano nella zona.