Regione Lombardia

Minacce di morte al Sindaco Tatiana Cocca

Pubblicato il 15 ottobre 2018 • Comune

Il sindaco di Cormano Tatiana Cocca è stata fatta oggetto di minacce di morte, avvenute nel pomeriggio del 10 ottobre, da parte di un cittadino durante un colloquio direttamente nel suo ufficio. Nelle ore successive il Sindaco subiva il furto delle chiavi della propria auto e del proprio veicolo. 

L'Amministrazione Comunale ritiene di dover rendere noti questi fatti di inaudita gravità che sono stati subito denunciati alle autorità di Pubblica Sicurezza. E che seguono di pochi giorni un altro grave episodio di violenza avvenuto negli uffici comunali ai danni del personale da parte di un altro cittadino.

Nessuno stato di indigenza né di disagio sociale o psichico può giustificare la violenza verbale e fisica ai danni di chiunque. Fatto reso ancor più grave perché indirizzato al Primo Cittadino, che rappresenta, a nome di tutti i residenti, l'Istituzione Comunale.

L'esasperazione dovuta alle gravi condizioni economiche e sociali di alcuni cittadini è affrontata quotidianamente dal Comune attraverso sforzi finanziari straordinari e con la massima attenzione e cura verso coloro che chiedono, ed hanno diritto, ad assistenza. Gli aiuti economici destinati ai cittadini in situazioni disagevoli non sono scelte arbitrarie dell'Amministrazione ma avvengono nel rispetto delle normative di legge in vigore per la tutela e la reintegrazione sociale ed economica degli aventi diritto.