MISURE STRAORDINARIE ALLO SCOPO DI CONTRASTARE E CONTENERE IL DIFFONDERSI DEL VIRUS COVID-19 NELLA REGIONE LOMBARDIA : LE INDICAZIONI DEL SINDACO LUIGI MAGISTRO

Pubblicato il 8 marzo 2020 • Salute

Evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e uscita da tutto il territorio lombardo nonché all’interno dello stesso, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5°C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.
Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti a quarantena o risultati positivi al virus;

sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina sospensione, sino al 3 aprile 2020, di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose;

l'apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro.

Sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri;

Sospensione sino al 3 aprile dei servizi educativi dell’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani, ad esclusione dei medici in formazione specialistica e tirocinanti delle professioni sanitarie, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative svolte a distanza;

sospensione delle procedure concorsuali pubbliche e private ad esclusione dei casi in cui venga effettuata la valutazione dei candidati esclusivamente su basi curricolari e/o in maniera telematica, nonché ad esclusione dei concorsi per il personale sanitario;

sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6.00 alle 18.00 con obbligo , a carico del gestore, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, (evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute), con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;

Sono consentite le attività commerciali diverse da quelle di ristorazione e bar a condizione che il gestore garantisca un accesso con modalità contingentate e con azioni dirette all’adozione di misure organizzative tali da garantire il mantenimento di una distanza di almeno un metro tra visitatori (evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute), con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;

Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita , nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati . Nei giorni feriali il gestore deve comunque assicurare l’adozione di misure organizzative tali da garantire il mantenimento di una distanza di almeno un metro tra visitatori (evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute), con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;

.La chiusura non è disposta per farmacie e parafarmacie e punti vendita di generi alimentari , il cui gestore garantisca un accesso con modalità contingentate e con azioni dirette all’adozione di misure organizzative tali da garantire il mantenimento di una distanza di almeno un metro tra visitatori ( evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute), con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;

accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lunga degenza, residenze sanitarie assistite (RSA) e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezioni.

SI RACCOMANDA:

a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;

di privilegiare, nell’ambito dell’emergenza nello svolgimento di incontri e riunioni, la modalità di collegamento da remoto con particolare riferimento a strutture sanitarie e sociosanitarie, servizi di pubblica utilità e coordinamenti attivati COVID-19.

A SEGUITO DEL PROVVEDIMENTO SI INFORMA CHE:

resta in atto la sospensione delle attività negli oratori, nelle associazioni sportive culturali e religiose, nei centri anziani, nelle assemblee condominiali;

sono chiusi gli impianti sportivi comunali, le palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere;

sono chiuse le biblioteche comunali di via Edison e del Bì – La Fabbrica del Gioco e delle Arti, è chiuso Il Museo del Giocattolo e del Bambino presso il Bì – La Fabbrica del Gioco e delle Arti;

E’ operativo il mercato del venerdi di Via Europa . Si raccomanda ai gestori dei banchi l’adozione di misure organizzative tali da garantire il mantenimento di una distanza di almeno un metro tra visitatori ( evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute), con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;

Il mercato del sabato di Piazza Berlinguer è operativo esclusivamente per i punti vendita di generi alimentari. Si raccomanda ai gestori dei banchi l’adozione di misure organizzative tali da garantire il mantenimento di una distanza di almeno un metro tra visitatori ( evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute), con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;

L’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lunga degenza, residenze sanitarie assistite (RSA) e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezioni.

Gli uffici comunali saranno aperti nelle mattine da lunedi a venerdi , sono chiusi il lunedi e il mercoledi pomeriggio. E’ chiuso nella mattinata di sabato Spazio Comune.

Si invitano i cittadini a limitare l’accesso diretto agli uffici comunali.
È preferibile utilizzare metodi alternativi per contattare gli uffici, sul sito sono riportati gli indirizzi mail ed i numeri di telefono diretti servizio per servizio.
Per quanto riguarda le esigenze primarie e le urgenze, l’invito è quello di contattare preventivamente l’ufficio desiderato e programmare un appuntamento da svolgersi in un momento concordato.
Per le richieste di informazioni, così come per le richieste di certificazioni in carta semplice, è possibile contattare direttamente l’ufficio per concordare un invio online.

Si ricorda, infine, di adottare le seguenti misure igieniche:

a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) evitare abbracci e strette di mano;

d) mantenimento, nei contatti sociali , di una distanza interpersonale di almeno un metro;

e) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

f) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

e) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

f) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

g) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate;

h) evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l'attività sportiva;

i) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

l) igiene respiratoria ( starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie) ;

Si ricorda che è possibile contattare il numero 1500 per richieste di informazioni e il numero verde 800 894 545 solo se si ritiene di avere dei sintomi della malattia.

Sindaco-Luigi MAGISTRO - chiede la collaborazione di tutti per superare questo importante momento di difficolta.

Dpcm 8 marzo 2020
Allegato formato pdf
Scarica