Regione Lombardia

Mitigazione del disagio causato dalla chiusura contemporanea della SP 46 Rho-Monza e del sottopasso tra via La Cava(Bollate) e via Biccaria (Paderno)

Pubblicato il 14 giugno 2018 • Viabilità

L’8 giugno è stata effettuata la chiusura definitiva del sottopasso di collegamento tra Via La Cava (Bollate) e Via Beccaria (Paderno). Il Comune di Bollate nel 2013, a seguito dell’ approvazione del progetto della SP 46 Rho-Monza ,  ha deciso di  chiudere  il sottopasso e ora tale  chiusura produce i propri  effetti negativi  anche sul territorio di Cormano, causando lunghi incolonnamenti in Via Figini.

 

Il Comune di Cormano  aveva già posto il problema in fase progettuale  circa la  criticità di interdire il  collegamento tra Via La Cava (Bollate) e Via Beccaria (Paderno) e ha recentemente  ribadito al Comune di Bollate la richiesta di rivedere la decisione di chiudere il sottopasso. Purtroppo, la avanzata fase dei lavori non consente di modificare la scelta operata dal Comune di Bollate nel 2013.

 

Nel frattempo l’11 giugno la Società Serravalle Spa ha chiuso in territorio di Paderno Dugnano entrambi gli accessi provenienti da Milano e da Meda sulla carreggiata nord direzione Rho della SP 46; tale chiusura inizialmente prevista fino al 25 giugno, è stata poi ridimensionata e si protrarrà fino a mercoledì 20 giugno.

 

Abbiamo posto a Serravalle SPA la incongruità delle temporizzazioni delle chiusure effettuate in maniera contestuale ed abbiamo suggerito di scaglionare i lavori posticipando la chiusura del sottopasso in fase successiva alla chiusura della carreggiata nord della SP 46.

La Società Serravalle Spa si è trincerata dietro insormontabili questioni tecniche ed ha asserito che non è stato possibile scaglionare nel tempo le chiusure del sottopasso e della careggiata nord della SP 46.

L’accavallarsi delle due chiusure ha generato il traffico caotico degli ultimi giorni, in quanto – di fatto – l’unico percorso di collegamento rimasto tra Bollate e Cormano è la Via Figini.

Vogliamo fare chiarezza sulle responsabilità di tali disagi, che sono stati causati a partire dal territorio dei Comuni di Bollate e Paderno:  per la mitigazione dei disagi a livello locale stiamo realizzando gli interventi necessari a fluidificare il traffico in via Figini,  adeguando i tempi degli impianti semaforici interessati nonché apportando le modifiche alla viabilità ordinaria che possano risultare utili come l’istituzione del doppio senso sulla Via Lombardia.

È giusto tuttavia riconoscere che il potenziamento della Rho-Monza è un'opera strategica di interesse nazionale e non vi sono che limitate alternative ai tratti di strada temporaneamente chiusi. A regime queste opere renderanno più scorrevole l'intera viabilità della zona apportando innegabili benefici alle comunità interessate.