Regione Lombardia

Educazione stradale nelle scuole

Ultima modifica 28 marzo 2018

L'insegnamento dell'educazione stradale nelle scuole è considerato particolarmente importante, sia dagli adulti (insegnanti e genitori) sia dai ragazzi destinatari di queste iniziative.

Per molti giovani utenti della strada, pedoni o conducenti di biciclette e ciclomotori, le uniche nozioni di sicurezza stradale acquisite spesso risalgono alle lezioni tenute in classe da un rappresentante della Polizia locale.

Il nuovo Codice della Strada, all'art. 230, prevede la programmazione di attività nelle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole materne, per diffondere la conoscenza dei principi della sicurezza stradale, delle strade e della segnaletica, delle norme generali per la condotta dei veicoli e delle regole di comportamento degli utenti.

Il Ministero della Pubblica istruzione indica le modalità di svolgimento dei programmi nelle scuole, ed è supportato in questo compito da appartenenti ai corpi di Polizia locale e personale esperto delle scuole pubbliche e private.

I corsi di educazione stradale forniscono elementi semplici e chiari su come comportarsi sulla strada al fine di evitare incidenti. Lo scopo primario dei corsi è quindi quello della prevenzione. Inoltre, queste occasioni di contatto tra l'agente in divisa e i ragazzi risultano particolarmente formative, perché non sono dovute a ragioni sanzionatorie.